Intonazione

Avere una buona intonazione significa essere in grado di suonare in tono, cioè regolando in modo esatto l'altezza delle note.

Quando un musicista o un cantante commettono degli errori di intonazione durante un'esecuzione, diciamo che essi sono “fuori tono”. Quello che succede in questi casi è che due note che hanno la stessa frequenza (e quindi anche la stessa altezza) sono suonate leggermente fuori tono, perciò la prima nota produrrà onde più corte o più lunghe della seconda. Le due onde di queste note si scontrano inevitabilmente producendo un effetto pulsante, il cui numero di battiti prodotto al secondo è dato dalla differenza tra le due frequenze. 

Dopo un certo numero di battiti (circa 30) l'effetto tende a diminuire.

Stampa