L'isola che non c'è

Seconda [DO]stella a destra, questo Ë il cam[SOL]mino 

e poi [FA]dritto, fino al mat[DO]tino 

poi la st[LAm]rada la [MI7]trovi da [FA]te 

porta all'[DO]isola[SOL] che non c'[DO]Ë.[FA][DO] 

Forse questo ti sembrer‡ strano, 

ma la ragione ti ha un po' preso la mano 

ed ora sei quasi convinto che 

non puÚ esistere un'isola che non c'Ë. 

E a pensarci, che pazzia, 

Ë una favola, Ë solo fantasia, 

e chi Ë saggio, chi Ë maturo lo sa 

non puÚ esistere nella realt‡. 

Son d'ac[LAm]cordo con [MI7]voi, non e[LAm]siste una [MI7]terra 

dove [FA]non ci son [DO]santi nË e[SOL]roi 

e se [REm]non ci son [SOL7]ladri, se non [REm]c'Ë mai la [SOL7]guerra 

forse Ë [REm]proprio l'isola[SOL7] che non [REm]c'Ë... che non [SOL7]c'Ë... 

E non Ë un'invenzione 

e neanche un gioco di parole 

se ci credi ti basta perchË 

poi la strada la trovi da te... 

{ instr.} 

Son d'accordo con voi: 

niente ladri e gendarmi, 

ma che razza di isola Ë? 

Niente odio e violenza, 

nË soldati nË armi 

forse Ë proprio l'isola 

che non c'Ë... che non c'Ë... 

Seconda stella a destra, questo Ë il cammino 

e poi dritto fino al mattino 

non ti puoi sbagliare perchË 

quella Ë l'[DO]isola[SOL] che non [DO]c'Ë...[DO7] 

E ti [FA]prendono in [SOL]giro se con[DO]ti[DO7]nui a cer[FA]carla 

ma non [DO]darti per [SOL]vinto per[DO]chË[DO7] 

chi ci ha [FA]gi‡ rinun[SOL]ciato e ti [DO]ri[DO7]de alle [FA]spalle 

forse Ë an[DO]cora pi˘ [SOL]pazzo di [FA]te...[DO]

Stampa